Luigi PALLARO ringrazia agli elettori del Sudamerica

Cara famiglia:

Voglio ringraziare di cuore ai cittadini italiani dell’America Meridionale che hanno accompagnato nuovamente la mia candidatura al Senato e soprattutto alla Lista ASSOCIAZIONI ITALIANE IN SUD AMERICA: in modo speciale agli italiani del Cile, Perú, Ecuador; del Brasile e dell’Uruguay, Colombia e Paraguay; dell’ Argentina, Venezuela e Bolivia che ci hanno votato.

In modo particolare voglio ringraziare a tutti i cittadini italiani che hanno partecipato alle elezioni per il rinnovo del Parlamento Italiano, per difendere il sacrosanto diritto al voto.

Vada pure un doveroso riconoscimento e gratitudine al mio staff e ai numerosi collaboratori e sostenitori che volontariamente si sono impegnati in questa breve ma intensa campagna elettorale.

Questa volta non siamo stati riconferma ma sono convinto di aver svolto un buon lavoro nel Senato in questi due anni, soprattutto da quanto si è ottenuto per gli italiani in Sudamerica.

In queste ultima campagna, altri candidati promettevano quello che era già stato fatto, o hanno fatto delle promesse ambiziose, consapevoli dell’impossibilità di compierle. Noi abbiamo fatto una campagna onesta, avendo presente che possibilmente il nuovo Parlamento, dipendendo della composizione, poteva avere un ruolo ben diverso da quello della scorsa Legislatura.

Nonostante tutto ciò, come faccio da ormai 50 anni dedicati alla comunità italiana, rinnovo il mio impegno personale, insieme alla FEDITALIA, Confederazione che l’onore di presiedere, insieme alle Federazioni Regionali e di categoria, e le singole Associazioni sparse per il continente, a continuare il lavoro disinteressato e volontario in favore delle comunità italiane all'’estero. Dalle nostre care associazioni continueremmo a batterci per difendere i diritti degli italiani residenti all'’estero, e lavorare per il bene dell’Italia, il nostro amato paese.

Grazie per la vostra amicizia, e non mollare!!!

Luigi PALLARO

> Más información

Moltitudinaria presentazione dello spettacolo “Passione” nel Teatro Colosseo

Con motivo della chiusura delle attività culturali dell`anno 2007, il talentoso artista Rubén CELIBERTI svolse, in maniera esitosa, il suo spettacolo “Passione”, Lunedì scorso 17 Dicembre nel Teatro Colosseo di Buenos Aires.

Il colorito evento, organizzato dall`Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires e FEDITALIA contó con la presenza di circa 1.000 persone, che hanno risposto una volta di più all`invito di questa Confederazione, dimostrando, come sempre, il suo grande potere di convocatoria nell`ambito associativo.

Tra le autorità presenti si distaccarono: la Dott.ssa Giuliana DAL PIAZ (Direttrice dell`Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires); il Dott. Lillo GUARNERI (Vicedirettore); la Dott.ssa. Pina MAINIERI (Vicepresidente 1ª di FEDITALIA e Presidente di FEDIBA); la Prof.ssa Nélida CLAPS (Vicepresidente 2ª di FEDITALIA); la Signora Iside DONADÓN (Segretaria Verbali); la Signora Grazia BOFFI (Membro dell`Esecutivo); i consiglieri del COMITES di Buenos Aires, Filadelfio ODDO (anche Membro dell`Esecutivo di FEDITALIA); Adriana COSTA,

Antonio MORELLO, Eleonora CARRIERI; numerosi dirigenti di Associazioni italiane di Buenos Aires, e parecchi membri della Stampa Facendo gala della sua eleganza, CELIBERTI, impeccabilmente vestito di rigoroso smoking, ha

dato inizio al show con “E se domani” e “O sole mio”, due canzioni che hanno dimostrato l`ampio repertorio del cantante que allegò canzoni in italiano, spagnolo, inglese e francese.

> Más información

Il Senatore PALLARO ha visitato la Patagonia Argentina

Con motivo di partecipare al “XVII Congresso Nazionale di Giovani argentini di origene italiana di FEDITALIA - Las Grutas 2007”, il Senatore Luigi PALLARO ha visitato la Patagonia Argentina.

Venerdí scorso 23 Novembre é arrivato all´aeroporto della provincia di Neuquén dove é stato ricevuto dal Senatore Nazionale, Pedro SALVATORI, l´agente consolare onorario di Villa Regina, Luigi CASSANI, il Presidente della Camera di Commercio italiana di Río Negro, Ing. Norberto VIDONI, il Presidente della Federazione di Societá italiane di Río Negro e Neuquén (FE.S.IT.), Roberto CALDART, e il Vicepresidente della Federazione, Mario SILEONI, il Presidente dell´Associazione italiana di soccorro mutuo di Neuquén, José ALFIERI, e una ultitudine di periodisti locali.

Dopo aver dato una conferenza Stampa, la delegazione si é diretta alla Casa di Governo della Provincia di Neuquén dove é stata riecevuta dal Governatore Jorge SOBICH, mantenendo un´amena chiaccherata che é durata piú di un´ora. Dopo l´incontro protocollare, il Senatore PALLARO ha visitato le nuove istallazioni dell´Associazione italiana di soccorro mutuo di Neuquén, dove il Presidente José ALFIERI e la commissione direttiva, ha organizzato un brindisi in suo onore.

Continuando il cammino, giá nella provincia di Río Negro, la delegazione si è fermata nella cittá di Cipolletti per ammirare il “Monumento agli italiani”, impossibile non osservare la grandezza e bellezza delle sculture di Romolo e Remo. Nella sede sportiva del Circolo italiano della localitá di Villa Regina, il pranzo organizzato dal Presidente Cav. Uff. Luigi CASSANI, con la presenza della commissione direttiva, la Vicepresidente del COMITES della circoscrizione consolare di Bahía Blanca, Claudia VESPRINI, ed altri venti invitati.

Nella città, hanno conosciuto l´opera del Padre Cav. César RONDINI “ORESPA” (Organizzazione di scuole parrochiali) visitando diversi asili che albergano giovani appena nati fino ai 18 anni, preparandoli in diversi lavori. Finito il pranzo, la numerosa comitiva intrapprese il viaggio alla cittá di Las Grutas dove, al giorno seguente, si svolgerebbe il XVII Congresso Nazionale di Giovani di FEDITALIA, la Confederazione che presiede il proprio Senatore PALLARO.

Il Senatore PALLARO nel 49º Anniversario del Circolo Vicentini di Buenos Aires

Con motivo di commemorare il 49º Anniversario del Circolo Vicentini di Buenos Aires, domenica scorsa 16 Settembre, nel Circolo Ricreativo La Trevisana, il Senatore Luigi PALLARO ha presenziato la Festa dei “Oto” 2007.

In questo multitudinario evento associativo era presente anche il Diputato ítaloargentino, On. Ricardo MERLO; la Presidente di FEDIBA (Federazione di Associazioni italiane di Buenos Aires), Dott.ssa Pina MAINIERI; il Presidente interino del COMITES di Buenos Aires, Proff. Fernando CARETTI; la periodista ed attrice di origine vicentino CANELA, e numerosi dirigenti del mondo associativo, ed altri In questa ricorrenza il Presidente del Circolo Vicentino di Buenos Aires, Desio ZEN, ha consegnato una targa di riconoscimento al Direttore del settimanale TRIBUNA ITALIANA, Marco BASTI, per i suoi “30 Anni, informando gli italiani di Argentina in modo serio, appassionato e responsabile”.

Con la presenza di più di 500 persone, e a poche ore di partire per l´ Italia, il Senatore PALLARO diresse queste parole, ricordando che “50 anni fa, l´ Italia non ebbe una política per gli italiani all´ estero e sono state le Associazioni che hanno lottato per ottenere questi diritti che ora abbiamo. Pertanto continuiamo a lavorare perchè nel 50º Anniversario del Circolo Vicentino di Buenos Aires, potremo brindare e dire ai giovani, il nostro lavoro è stato fatto, ora lasciamo la stecca a voi. Mi congratulo con i vicentini per questa magnifica festa e che cresca sempre di piú ogni anno”.

> Más información
> Más información
> Más información
> Más información

> Más información
> Más información

Il Senatore PALLARO incontra il mondo associativo di Mendoza

Dopo il pranzo organizzato dalla Federazione di Associazioni italiane della circoscrizione consolare di Mendoza (FEDIME), si effettuò il tanto desiderato incontro tra il Senatore PALLARO e il mondo associativo della regione di Cuyo d`Argentina, nella Sede del Centro italiano di Mendoza.

Hanno partecipato all`evento i membri dell`Esecutivo di FEDIME, Dott. Oscar CANTÓN (Presidente), Alfio CAMARDA (Vicepresidente), Silvia in BERTAGNO (Segretaria), Roque SILVETTI (Tesoriere) e Vito CONTURSI (Protesoriere), il Consigliere del CGIE per Mendoza, Marcelo ROMANELLO, diversi membri del COMITES di MENDOZA come Bruno PEGORÍN (Presidente), Claudio MASSACESSI, Claudio BRAVIN, Orlando RONCAGLIA, Antonietta RECUPERO, Laude CANALI, Luigi FANTOZZI e la Responsabile del Área Comerciale del Consolato di Mendoza, Alba DI GIAMBERARDINO.

Tra le numerose associazioni che si sono date appuntamento per ascoltare le parole del Senatore si incontravano i rappresentanti delle regioni: Sicilia (“Sicilia Mondo” e “Familia Siciliana di Mendoza”), Marche, Lombardía, Toscana, Piemonte, Veneto, Basilicata, Emilia Romagna, Puglia, Centro Italiano di Mendoza, Centro Friulano, Scuola Cristoforo Colombo, oltre a un nutrito gruppo di giovani e mass media locali e di collettività.

Prima della dissertazione PALLARO ha ascoltato la proposta dell`Associazione Italo- Argentina per la Terza Età “Casa di riposo”, che ha avuto le terre dal Municipio di Guaymallén ed ora aspetta un aiuto dall`Italia per concludere questa importante opera que cerca di occuparsi e servire degnamente gli anziani italiani di Mendoza. Il líder del movimiento Associazioni Italiane in Sud America incominciò il discorso defendendo con orgoglio la sua strateggia di essere arrivato al Parlamento italiano attraverso una lista associativa, senza l`appoggio di nessun partito político, che le permette di agire in maniera indipendente, senza pressioni e godere di una posizione previlegiata per essere uno dei voti di maggiore importanza per ottenere la maggioranza nel Senato. Anche se non ho
dubitato in prevenire “una battaglia ideologica di política partidaria dentro della comunità italiana sarebbe un errore gravissimo, già che ci è costato molto ottenere la pace tra di noi, essendo
l´Argentina l`unico paese nel mondo dove conviviamo in armonía rispettando le nostre differenze”.

Nel suo celebre messaggio alle nuove generazioni, il Presidente di FEDITALIA ha motivato i gióvani a “partecipare nelle associazioni per mantenere vive le nostre tradizioni, ma sempre attraverso le strutture associative, l`unica maniera di lavorare con assoluta libertà”. Pertando li ha invitati a participare al “XVII Congresso Nazionale di Giovani Argentini di origine Italiano – FEDITALIA 2007” che si effettuerà i giorni 24 e 25 Novembre nella località di Las Grutas, Provincia di Río Negro.

In materia di política per gli italiani residenti in Sudamérica, PALLARO anticipò che vedendo la bozza della nuova “Finanziaria”, ha potuto osservare che “non figura una sola parola per i connazionali di questa circoscrizione”. Malgrado questo, si è dimostrato fiducioso in che si rivertirá quando arrivi a Roma e faccia valere il suo voto, esigendo che si compia con quanto aveva già promesso il governo.

“Sono molto contento di essere venuto a Mendoza, credetemi, cerco di fare le cose il meglio possibile. Sempre mi sono trovato in situazioni diffícili, anche come impresario. Non mi dimentico di niente, sono uno come voi che è venuto anche in una nave. Quando mi sono proposto di defendere l` Associazionismo e la collettività, l`ho fatto e lo continuerò a fare con passione. FEDITALIA mi ha permesso avere lo strumento per parlare in tutta l` Argentina. Se non avessi avuto lo strumento non mi avrebbe ascoltato nessuno”, concluse il Senatore.

Avvicinandosi la notte, PALLARO si è retirato avvolto in una grande ovazione, con moltissime dimostrazioni di affetto da parte del mondo associativo di Mendoza, e con la promessa di ritornare con più tempo.

> Más información

Il Senatore Luigi PALLARO in visita a Mar del Plata

Lo scorso giovedi 21 giugno, il Senatore Luigi PALLARO ha visitato la cittá di Mar del Plata. É stato sempre accompagnato dal Grande Ufficiale Alberto MATERIA, Presidente della Camera di Commercio Italiana di Mar del Plata, il Presidente del COMITES locale, Raffaele VITIELLO, il consigliere del CGIE Adriano TONIUT, e la candidata a deputata per la lista ASSOCIAZIONI ITALIANE IN SUD AMÉRICA, Felisa POMILIO.

É stata una giornata piena di impegni e molto proficua, iniziata durante la mattinata, alle ore 10, con il ricevimento del Sindaco di Mar del Plata, Daniel KATZ, nel suo ufficio personale dove, dopo aver parlato quasi un'ora, gli ha consegnato il titolo di “Ospite d'onore della cittá di Mar del Plata”. Posteriormente é stato ricevuto nel Consiglio Comunale di Mar del Plata, presieduto da Ricardo ALONSO, ed i consiglieri comunali che gli hanno consegnato il titolo di “Visitante Ilustre”. Si é svolta, poi, una conferenza stampa con mezzi locali, e quelli della comunitá italiana.

A mezzogiorno, é stato ricevuto dal Console d'Italia di Mar del Plata, Paolo Emanuele ROZO SORDINI, con il quale ha visitato la nuova sede del Consolato, inaugurata il dicembre scorso, dove é stato servito un vino d'onore. Dopo il pranzo, vi é stato l'incontro con il COMITES locale e numerosi giovanni di Mar del Plata. Finalmente alle ore 18 si é svolta la conferenza sulle attivitá del Senato, presso il salone principale della Societa Italiana "Giuseppe Garibaldi – XX Settembre" Unite, dove i connazionali presenti hanno fatto delle domande, risposte con chiarezza e buona predisposizione dal Senatore PALLARO.

> Piú informazione

Il Senatore PALLARO nel 125° anniversario della Società italiana “Unione e Stella” di Lomas di Zamora

Con il motivo di associarsi alla commemorazione del 125° anniversario della Società italiana “Unione e Stella”, la scorsa domenica 8 di luglio nel Salone Dorato dell'istituzione, il Senatore Luigi PALLARO ha visitato la circoscrizione consolare di Lomas di Zamora, nella provincia di Buenos Aires.

In questo storico evento sono stati altresì presenti l'Agente Consolare di Lomas di Zamora, Angela Mazzocchi, il Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, Ennio Bispuri, il Presidente di FEDITAL (Federazione delle Associazioni di Lomas di Zamora), Ing. José María Ortega, il consigliere CGIE, Gerardo Pinto, e il Presidente dell'ENITAS, Francesco Locuoco.

Davanti ad una partecipazione di più di 200 persone, e a poche ore prima di rientrare in Italia, il Senatore PALLARO ha rivolto la parola ai presenti: “… grazie al vostro voto, oggi posso rappresentarvi nel Senato Italiano”, e ha fatto referenza alle novità che si discuterebbero al suo ritorno a Roma in materia di questioni consolari: “il Vice Ministro Danieli mi ha assicurato che c’è il finanziamento per assumere 200 impiegati per la rete consolare, di cui dieci dovrebbero essere assunti immediatamente a Buenos Aires, Lomas di Zamora e Morón”.

Prima di partire, PALLARO ha ringraziato vivamente l’invito e la pergamena di riconoscimento ricevuta da parte del Presidente dell'Associazione, Enrico Pirotta, e poco dopo la mezzanotte, s’intonarono gli inni italiano e argentino, in coincidenza con le date di fondazione della Società italiana “Unione e Stella” ed il giorno dell'Indipendenza Argentina.

> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione

Il Senatore PALLARO visita il Consolato Generale d’Italia a Cordoba, Argentina

Dopo aver partecipato agli atti per la celebrazione dell’61mo. Anniversario della Repubblica italiana lo scorso sabato 2 giugno, il Senatore PALLARO ha visitato la città di Córdoba, capitale della provincia omonima. Queste attività cominciarono nella stessa mattina con la visita alle nuove installazioni del consolato Generale d’Italia in quella città, nella via Vélez Sársfield 360.

Nell’incontro, assieme al Console Generale Stefano MOSCATELLI, al Presidente del COMITES di Córdoba Dott. Rodolfo BORGHESE ed il Coordinatore del XVI Congresso dei Giovani di FEDITALIA (svolto nello scorso dicembre in quella città), Dott. Mario BORGHESE, si è parlato sulle novità in materia di politica consolare che il Senatore PALLARO sta portando avanti nel Parlamento Italiano.

“Mi sono già espresso con tutte le principali autorità italiane, chiedendo con urgenza l'assunzione di una maggiore quantità di impiegati per i Consolati di Buenos Aires, Morón e Lomas di Zamora. Una volta che si rendano conto che questa metodologia funzionerà a costi molto bassi, chiederemmo di riprodurla per il resto dei consolati dell'Argentina e Sud America, perché si possa dare risposte alle migliaia di pratiche accumulate per mancanza di personale”, ha affermato il leader del movimento Associazioni Italiane in Sud America.

D'altra parte, il Console MOSCATELLI ha manifestato di sentirsi molto onorato dalla illustre visita del Senatore a Córdoba e, allo stesso tempo, si è congratulato con il Senatore PALLARO per la sua lotta nel richiamo di maggiore budget e di personale perché tutti i consolati del paese siano in grado di dare l’attenzione di qualità che gli italiani in Argentina meritano.

> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione

Il Senatore PALLARO nell’61mo. Anniversario della Repubblica italiana a Córdoba

Dopo aver visitato le nuove installazioni del Consolato Generale d’Italia a Córdoba, al mezzogiorno, il Senatore PALLARO insieme al Console Generale Stefano MOSCATELLI e la sua gentile moglie Sig.ra Jenny Andrade; il Presidente del COMITES di Córdoba, Dott. Rodolfo BORGHESE e sua moglie Liliana; ed il Coordinatore dell’ultimo Congresso dei Giovani di FEDITALIA, Dott. Mario BORGHESE, sono andati in Piazza San Martín dove si è svolto l’atto ufficiale per la celebrazione dell’61mo. Anniversario della Repubblica italiana.

Tra la nutrita presenza di connazionali, erano presenti numerosi allievi degli Istituti Dante Alighieri e Castel Franco, il corpo consolare da diversi paesi (Haiti, Francia, Perú, Spagna, e altri), autorità municipali e provinciali, presidenti di Federazioni e Associazioni Italiane di Córdoba, oltre alla presenza di un gruppo di ex combattenti Bersaglieri e di Alpini. Dopo la presentazione delle autorità, si sono intonati l’inno Argentino e Italiano con la banda di Musicisti della Polizia della Provincia di Cordoba.

Dopo le offerte di fiori al piedi del monumento al Generale Liberatore José di San Martín, ebbe luogo l’intervento del Presidente del COMITES di Cordoba, Dr. Rodolfo BORGHESE: “…L’Italia è stata sempre generosa con noi, e lo ha dimostrato permettendoci di votare. Per questa ragione, dobbiamo oggi celebrare che abbiamo insieme a noi il Senatore Luigi Pallaro, che tanto bene ci rappresenta nel Parlamento”. Di seguito ha parlato il Console Generale Stefano MOSCATELLI che ha presentato al leader del Movimento Associazioni Italiane in Sud America come “…il candidato più votato nel mondo, che ci onora con la presenza, perché tutta la comunità degli italiani a Cordoba possano conoscerlo di persona e ringraziarlo per questa importante visita”.

Per finire, il Senatore PALLARO si è diretto in particolare ai Bersaglieri e agli Alpini, distinguendoli come “i veri eroi della patria” ed ai ragazzi delle scuole italiane, fedeli rappresentanti delle nuove generazioni: “Non pochi ricorderanno quante volte sono venuto a questa provincia. E' dagli anni ‘70 che organizziamo Convegni con FEDITALIA. Perciò voglio chiedere ai giovani di mantenere il nostro legame, i nostri valori, affinché si continui a conoscere l’impronta degli italiani nella costruzione di questo meraviglioso paese, cosi come lo faccio io dal mio posto al Senato Italiano”.

Alla fine dell’evento, mentre suonava la Banda di Musicisti della Polizia della Provincia di Cordoba, la folla n’approfittò per salutare e manifestare riconoscimento al suo Senatore.

> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione

Il Senatore Pallaro nell' II Incontro della Cooperazione Decentrata nella Cancelleria Argentina

Con l'inaugurazione del Cancelliere argentino, Jorge Taiana, ha avuto inizio nel Palazzo San Martin, giovedí 5 giugno, il II Incontro della Cooperazione Decentrata, col motto “Fomentando lo Sviluppo Locale” durante il quale più di 25 regioni di diverse parti del mondo cominceranno a lavorare congiuntamente con governatori e sindaci dell'Argentina con il fine di sostenere i progetti dello sviluppo e la crescita economica locale.

Di fronte ad una numerosa folla che aveva la partecipazione di rappresentanti di regioni, province e comuni di America, Europa e Cina, il Senatore PALLARO, invitato specialmente dalla Cancelleria Argentina in riconoscimento al lavoro profondo che sta portando avanti in favore del paese, ha visitato gli stands del Salone Liberatador del Palazzo San Martin, dove partecipano dodici regioni italiane: Friuli Venezia Giulia, Veneto Va, Basilicata, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Puglia e Lazio, così come delegazioni della Germania, Spagna, Brasile, Venezuela, Cile, e Cina.

L'Incontro avrà per scopo potenziare i vincoli di cooperazione fra le Province, Comuni, Università e ONG argentine con le entità territoriali straniere partecipanti, che potranno prendere conoscenza delle opportunità esistenti di portare avanti progetti tramite la cooperazione decentrata. Sarà anche un'opportunità perché le entità straniere conoscano gli interessi argentini e possano scoprire aree di lavoro comune per lo sviluppo di attività congiunte, come viene lottando il Senatore PALLARO dal suo inserimento nel Senato italiano.

> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione
> Piú informazione

Riunione del Sen. PALLARO con la stampa italiana in Argentina

Lo scorso lunedí 21 maggio, nella sede della Camera di Commercio italiana, dopo aver partecipato alla riunione di Consiglio del Comites di Buenos Aires, il Sen. PALLARO si è riunito con vari rappresentanti dei principali mezzi di comunicazione della comunità italiana in Argentina.

L’incontro si deve al profondo interesse del leader del movimento ASSOCIAZIONI ITALIANE IN SUD AMERICA affinchè il governo e l’Italia in generale conoscano il ruolo della stampa locale nella diffusione dell’informazione di ritorno, attraverso la quale si può incominciare a prendere coscienza della realtà degli italiani residenti all’estero.

“Tutti i mezzi stampa devono ricevere il contributo dello Stato italiano, sia i giornali di pochi fogli che i programmi di radio o televisione. Questa è l’unica forma in cui possono sussistere e che le nuove generazioni siano informate di tutte le nostre attività”, ha sostenuto il Senatore, che ha anche ricordato la necessità di programmare un piano di lavoro comune, serio e responsabile affinchè possa essere difeso in Parlamento.

Alla riunione erano presenti: Silvia Garnero, Marco Basti, Aniello D´Iorio, Edda Cinarelli, Alessandro Cario, Natalia Paratore, Gustavo Mandarino, Sandro Cenci, Giancarlo Zambón, Enzo Rapisarda, Rafael Fiamingo, Antonio Morello, Darío Signorini ed il presidente del COMITES di Buenos Aires, Santo Ianni, i principali referenti dei mezzi grafici, radiofonici, televisivi ed elettronici della collettività, i quali si sono impegnati a riunirsi nuovamente la settimana prossima per lavorare sul documento richiesto da PALLARO.

> Piú informazione

Distinzione come Immigrante Illustre della Collettività Italiana al Senatore Luigi PALLARO.

La Direzione Nazionale di Migrazioni, organismo dipendente dal Ministero dell'Interno della Repubblica Argentina, distinse ieri al Senatore Luigi Pallaro come "Immigrante Illustre", eletto dalla Collettività Italiana in Argentina, nel marco delle celebrazioni per il Giorno dell’Emigrante.

Sono altresì distinti rappresentanti delle comunità dell’Albania, Germania, Bielorussia, Capo Verde, Colombia, Corea, Croazia, Cina, Spagna, Grecia, Israele, Italia, Libano, Paraguay, Polonia, Repubblica Dominicana, Romania, Russia, Ucraina, Uruguay e Venezuela.

Nell’atto, con la presenza di più di trecento persone, hanno parlato il Direttore Nazionale, Ricardo Eusebio Rodriguez, il Direttore degli Affari Internazionali, Dott.ssa Adriana Alfonso, ed il Direttore della Federazione Argentina delle Collettività, Fernando Leskovec.

Luigi PALLARO è arrivato nel paese nell’anno 1951 nella nave “Salta”, e dopo più di quaranta anni di lavoro nella Comunità degli italiani risiedenti in Argentina, è stato eletto Senatore d’Italia nelle ultime elezioni politiche dello scorso aprile, in rappresentazione di tutti gli italiani dell’America Meridionale.

Attraverso la lista politica da lui stesso fondata “ASSOCIAZIONE ITALIANE IN SUD AMERICA”, ha ottenuto più di 50.000 voti di preferenza, diventando il candidato più votato al mondo.Per la sua ammirabile traiettoria, la Collettività Italiana in Argentina, lo ha scelto per ricevere la prestigiosa distinzione.

Centro di Assistenza all`Emigrante ed all`Emigrato in Difesa dei Cittadini della Città Autonoma di Buenos Aires
L`Ambasciata d`Italia in Argentina informa che la “Defensorìa del Pueblo de la Ciudad Autonoma de Buenos Aires” ha creato recentemente un Centro di Assistenza all`Emigrante e all`Emigrato. Questo centro funziona nella via Venezuela 842 della città di Buenos Aires da lunedì a venerdì dalle ore 10 alle 18.
Telefono informazioni 011 4338-4900. int.7541, posta elettronica emigrados@defensoria.org.ar
Il Centro non è un`Agenzia di Collocamenti, ne uno spazio di contenzione psicologica e nemmeno un centro di assistenzialismo. E`in cambio un centro di assistenza giuridica, informazioni legali, di lavoro, di economia e culturale; lavora assieme ai consolati, le ambasciate e le ONG di argentini in altre nazioni.
Quest`informazione si è pubblicata nel giornale “Clarìn” del 28 ottobre 2003.